FacebookRSS Feed





Juan Carlos

Felipe - ha aggiunto - incarna la stabilità e l'istituzione della monarchia, ha la maturità per regnare e aprire una nuova fase". Re Juan Carlos, nel suo discorso di abdicazione trasmesso alla televisione, ha ringraziato la moglie Sofia "della quale non mi è mai mancato l'appoggio".
Felipe, ha aggiunto il sovrano, avrà "il pieno sostegno della moglie Letizia". Felipe diventerà re con il nome di Felipe VI. Per domani è stata convocata una riunione straordinaria del governo perché non esiste, nella Costituzione spagnola, una legge che specifichi i passi da fare per una abdicazione.
Nel suo messaggio istituzionale, il premier Mariano Rajoy ha elogiato il lavoro di Juan Carlos, per 39 anni capo dello Stato, come "un difensore infaticabile dei nostri interessi" e ha assicurato che il processo di abdicazione si svolgerà "in un contesto di stabilità istituzionale e come prova di maturità della nostra democrazia". Il re Juan Carlos "lascia un'impagabile debito di gratitudine" a tutti gli spagnoli, ha detto il premier.
Il Segretario
Michele Ferrero